Talamasca’s Blog

IL TALAMASCA:OSSERVA E ARCHIVIA, E LASCIA CHE SCORRANO GLI EVENTI….

†Ladro Di Corpi 1°† novembre 10, 2011

Filed under: Uncategorized — gioberto @ 1:11 pm

 

Immagine By Prog (homepage)

Questa è la mia prima immagine primordiale, il mio vero volto!

Ciao! Sono un ladro di corpi,vago nei tempi da 34.000 anni circa,per rubare i vostri corpi,ancora non ne capisco la natura di quel che faccio,ma un bel giorno spero di capirne la ragione…come il vampiro ha bisogno del sangue, la linfa, della vita immortale. Io Djinns, prendo in prestito corpi come se fossero abiti. Un guardaroba notevole e variopinto quasi immenso, calcolando le probabilità che ce ne siano dodici sulla terra di vite parallele con stadi diverse di evoluzione umana, dalle più semplici a quelle più elaborate. Un bagaglio complesso e mutevole se calcoliamo la possibilità di viaggiare nel tempo avanti e a ritroso.Ma nonostante tutto questo sono infelice,invece dovrei sentirmi appagato di tutto ciò.Oggi nessuno, per quanto mi risulta, possiede tutto questo.Forse è il potere che mi preoccupa?Di vivere senza confini per l’eternità,un peso che io ed il mio amico Lestat ci portiamo sulle spalle. Ma questa è un altra storia…..Lestat la sa.

Scusate un attimo….eheh! i miei attimi sono secoli…mi dimentico sempre che viaggio attraverso il tempo……a dopo!

Eccomi ritornato in questo tempo! Dicevo che il mio amico Lestat la sa, intendo che anche lui, con meno anni, sa cosa voglia dire l’eternità. Il tempo non passa, anche se mi diletto a spostarmi da un tempo all’altro. E come diceva quel matto tedesco e saggio di Albert….il tempo è relativo! Lui la sapeva lunga ed aveva capito tutto del creato…..che non ci si capisce nulla ehehh! Solo LUI(L’onnipotente) lo sa ed un giorno spiegherà tutto!

© Copyright 2009 †RexDeus-All Right Reserved†

La storia continua…..

 

†Ladro Di Corpi†

Filed under: Uncategorized — gioberto @ 11:58 am

Immagine By Prog (homepage)

PREFAZIONE E PREMESSA

Esistono molte controversie sulla data del Diluvio Universale.

Ecco le eventuali date ipotetiche :

  • La Bibbia Vulgata dice 1656 anni dopo la creazione
  • La Bibbia ebraica dice 1969 anni dopo la creazione .
  • La traduzione greca dei Settanta dice 2242 anni dopo la creazione.
  • Poi studi scientifici affermano che il primo cataclisma recente è stato nel 11000 ac Altri invece affermano circa 8000 anni fa, altri ancora nel 7560 ac .
  • Altre fonti nel 3000 ac, insomma sono molteplici i dati recuperati.
  • Che possiamo dire…che il tutto spazia tra 11000 ac al 2400 ac .

E’ come aver detto nulla.
Però bisogna tenere conto delle civiltà che sono apparse in quel periodo ed allora il dato più ipotetico, a mio avviso, si può azzardare che sia avvenuto verso il 7500 ac .
Poi faccio il precisino , e dico che può esser più vicino al 8000 ac che al 6000 ac.
Un altro dato interessante è aver preso dati storici quasi certi,come l’anno di nascita di Gesù 7 dc, poi quella di Davide del 1030 ac, di Mosè del 1390 ac, ed in fine quella di Giuseppe figlio di Giacobbe del 1730 ac.
Ci portano ad una datazione del Diluvio al 2774 ac.
Ma rimaniamo sempre nelle ipotesi, perché oggi,le ultime teorie sono, che il diluvio sia stato una grossa alluvione, dato che quelle zone , a quei tempi, succedeva spesso queste inondazioni,solo locali e limitate in certe zone; provocate da molte condizioni particolari climatiche, con eventuali straripamenti di fiumi.

Tutto questo parlare, tutto questo scrivere, tutta questa documentazione noiosa per dire che io Djinns sono nato nel 32026 ac.

E questa foto è molto recente sono nel tempo degli uomini anno domini 2008 dc.

Djinn (Djinni, Jinn, Genie, Ghoul) IL LADRO DEI CORPI

DEMONE ETEREO IN CERCA DELLA REDENZIONE

© Copyright 2009 †RexDeus-All Right Reserved†

La storia continua…..

 

 

 

METAMORFOSI(LA MIA CASA) marzo 22, 2009

Filed under: Mistero — gioberto @ 4:01 pm
Tags:
Castello di San Giacomo Roncole(Mo)

Castello di San Giacomo Roncole(Mo)

Una notte di mezza estate.
Anno domini 2008dc

Fa molto caldo qui nella pianura padana, il sole scalda le lunghe valli annebbiate dal calore umido dell’estate inoltrata…oggi 10 luglio, mi sono alzato più tardi del solito. Ultimamente dormo poco e rimango sveglio fino a tarda notte, sarà questa estate torrida? Ma senz’altro, comunque sta di fatto che mi sento strano in questi giorni; e dire che mi ritengo fortunato, perché abito in una vecchia casa colonica immersa nella fitta boscaglia di San Jaquè de la Roncolle, un piccola frazione della provincia di Modena
Un posticino carino e tranquillo nel poco verde della pianura emiliana…
Qualcuno pignolo, si chiederà cosa ci fa un paese con un nome per niente Modenese. Ok l’ho solo tradotto in francese il nome di San Giacomo Roncole, faceva più nobile il paese e di conseguenza il mio nome francese. Sì, ho sangue nobile francese da parte paterna, il mio nome è Jean de la Nuit Conte de la Croix; che tradotto fa Gianni della Notte conte della Croce. A questo punto non sono più sicuro che mio padre fosse francese, ma di certo è vissuto molto in Francia per lavoro. Avevo solo cinque anni quando mio padre mi lasciò negli anni cinquanta, partì per saldare un debito con un suo cugino. E nonostante ci lasciò così bruscamente, non ci faceva mancare niente. Ogni mese ricevevamo sue notizie e i soldi per pagare i debiti della nostra corte in declino. Sì una corte coloniale era la nostra casa fin dal 1766, e mio nonno, pace alla anima sua, e tutti i suoi avi avevano avuto la servitù che si rispetti. Oggi abbiamo un fattore, una domestica e un maggiordomo. Ah, dimenticavo mia madre si chiama Gabriella, una bella donna di 86 anni suonati.
Mio padre François(Francesco), non lo rividi più, perché mori a soli cinquant’anni di malaria. Ma prima di morire fece una fortuna giocando tutti i suoi averi al Casinò. Ereditammo circa 200 milioni di franchi, una cifra notevole negli anni settanta; prima di morire investì il danaro vinto in titoli bancari che tutt’ora ci permettono di vivere di rendita.

Dicevo che è qualche giorno che mi sento strano, va be che non sono più giovine, e tra qualche giorno ne faccio cinquantotto suonati. Ma li porto bene, perché sono un appassionato cavallerizzo e un discreto nuotatore. Cerco di mantenermi in forma ed un buona salute come fanno la maggior parte delle persone che frequento. A dimenticavo sono un single, e questo la dice tutta. Non ho ancora trovato l’anima gemella che non voglia solo bene ai miei soldi. Oggi sono, come si vuol dire, un milionario nell’era degli euro.
Ora esco, con la mia fiammante Ferrari P4.…devo fare degli acquisti per la mia adorata mammina! A presto!

© Copyright 2009 Gio Berto-All Right Reserved

La storia continua……

 

METAMORFOSI(LA MIA AUTO)

Filed under: Auto,Mistero — gioberto @ 3:57 pm
Tags: ,
Ferrari p4-5 by Pininfarina

Ferrari p4-5 by Pininfarina

Una notte di mezza estate

Come dicevo poc’anzi devo uscire a fare shopping….
Si sentì il rombo inconfondibile d’una fuori serie, un bolide rosso che solo i modenesi sanno fare….la Ferrari P4 Pininfarina usci dal garage, il rombo dei dieci cilindri fecero volare via i passeri nascosti sugli alberi adiacenti, il rumore del motore ruppe il silenzio afoso pomeridiano….il bolide rosso uscì dalla villa e sfrecciò sulla strada della campagna arsa dal sole cuocente.
Mentre guido il mio bolide rosso, mi ritornano quelle strane sensazioni di dejavù unite a quello che ora vi sto per dire. Mi sento strano, da qualche giorno devo usare occhiali da sole, non sopporto più l’intensità della luce, tollero solo certe gradazioni, tipo il tramonto e l’alba. Il resto della giornata devo assolutamente portare occhiali scuri. Questa è la prima sensazione particolare che riscontro continuamente da una settimana. Prima, queste particolarità, mi capitavano di rado, ora aggiunta a questa non tolleranza al giorno, ho notato che rimango più spesso sveglio e ultimamente faccio sempre le quattro del mattino con qualche puntata fino all’alba. In quei momenti, mirando il sole che si alza, ho una particolare venerazione quasi magica; sembra quasi che debba salutare il sole. Di conseguenza mi viene una gran sonno, come oggi che ho dormito fino al pomeriggio inoltrato. Poi rammento che durante le escursioni notturne, i mie occhi erano molto attenti, oltre a vedere molto bene riuscivo ad intravedere particolari anche nelle zone in ombra e più buie. Oggi stesso ho acquisito due nuove sensazioni, un’udito e un olfatto più accentuato come quello del cane, ma per fortuna sono solo ancora percezioni sporadiche.
Ok! Sono arrivato dal concessionario Ferrari, devo sbrigare una pratica. A dopo miei cari lettori.

© Copyright 2009 Gio Berto-All Right Reserved

La storia continua…

 

METAMORFOSI(TALAMASCA)

Filed under: Mistero — gioberto @ 3:50 pm
Tags:
TALAMASCA A PARIGI

TALAMASCA A PARIGI

Fuori Città

Entrai nella concessionaria Ferrai, parlai con il proprietario, erano solo piccole beghe burocratiche per la nuova auto, solo un piccolo ritardo sulla tabella di marcia, l’auto sarebbe arrivata con qualche giorno di ritardo……
Salutai il signor Marco Ferrari, qui da noi è un nome comune, ed uscii dalla concessionaria. E fu in quel momento che le mie doti appena acquisite, diedero i suoi primi frutti, senza ancora vedere, percepii un profumo di donna di una intensità eccezionale, oltre a sentire l’odore, percepii i suoi passi, ed oltre a quello, la mia mente stava elaborando la sua immagine. Cavolo, in quel momento eccitante, mi ero totalmente dimenticato che ero in mezzo alla strada, e perciò mi spostai verso l’auto, e intuii che avevo aggiunto alle altre mie nuove facoltà percettive, questo nuovo potere di vedere mentalmente qualsiasi immagine a una distanza approssimativa di un centinaio di metri, perciò dedussi che non era molto lontana questo profumo stupendo. Ed allora, chiusi gli occhi per avere una visione più completa di questa donna………

© Copyright 2009 Gio Berto-All Right Reserved

La storia continua…….

 

†LA METAMORFOSI†

Filed under: Mistero — gioberto @ 2:43 pm
Tags:
Gio Berto

Gio Berto

Premessa.

Sono passati parecchi giorni dall’ultima volta che scrissi il capitolo precedente, se qualcuno si fosse dimenticata la storia, prego visionare ” Metamorfosi(Talamasca)”nel mese di settembre, poi se non vi disturba andate più in dietro fino all’inizio del racconto, e scusate la mia pigrizia, non capiterà più. Buona lettura!


Profumo di donna


Entrai nell’auto, e prima di girare la chiave d’accensione, riflettei sull’accaduto: capii che i miei poteri non erano limitati solo nella breve distanza, perché in quell’istante la sentii, quel profumo inconfondibile di donna. Sentori meno evidenti ma sempre sufficienti per rintracciarla. Grosso modo erano passati pochi minuti dal primo contatto sensoriale, e sicuramente era a due isolati, da dove mi trovavo io. Mi sbrigai per non perdere il contatto, girai la chiave del cavallino, subito il rombo del motore cantò alle mie spalle, certo il propulsore della P4 canta. Mi lanciai nell’inseguimento, nel mentre, pensai con quale scusa avrei potuto convincere la pupa a salire sulla mia Ferrari. Il suo odore si fece sempre più intenso, mano a mano attraversavo il primo isolato, la sua fragranza era una traccia ben definita per le mie narici, un sentore simile a fiori di pesco. Eccomi nel secondo isolato, ora la sua presenza era al massimo delle mie percezioni. La vidi, camminare sul marciapiede, ben vestita, elegante, un passo da modella, il suo tenue ancheggiare raffinato, il suo modo di voltarsi con garbo, il suo porsi mentre si soffermava a osservare accuratamente le vetrine sul suo cammino. Ad un tratto notai il tipico gesto di chi cerca un taxi, e fu allora che mi decisi all’aggancio, non avevo ancora le idee ben chiare per come farlo, ma sicuramente avrei trovato il modo migliore per attuarlo, come si dice, in certi casi estremi il cervello aguzza l’ingegno. E cosi fu. Eccola seduta al mio fianco nell’auto che mi sorrideva gentilmente. A volte una bella macchina crea il binomio di sicurezza e cordialità da estraneo ad estraneo, ma non è sempre così. Direi che sono stato fortunato, era vicino a me e stavamo conversando e ridendo piacevolmente, e nel mentre si faceva sera. Nel prossimo capitolo vi spiegherò, nei minimi particolari, il mio successo; e come feci a convincere la bambola a salire sulla mia Ferrari P4, guidata da uno sconosciuto, ma con un buon biglietto da visita.

E che bambola!

La Bionda Creatura.

La Bionda Creatura.

Ciao sono Gio Berto, vecchio membro del TALAMASCA(TSIAW):Top secret investigative agency in the world.

Mi occupo di misteri e studio esoterismo in tutte le sue innumerevoli sfacettature, un mondo e un universo di informazioni che cercheremo di svelare in questa avventura che ci proporremo di esplicare, per ora vi dico grazie per la vostra eventuale visita….ciao alla prosima avventura.

La Metamorfosi è una storia che vi devo raccontare, ma ora devo sbrigare certe cose per sempre e per tutto…eliminare una persona indesiderata.

Gio Berto De la Nuit Conte De Croix

© Copyright 2009 Gio Berto-All Right Reserved